capelli metal

Capelli Metal, bene lo stile ma i capelli sono capelli!

Torniamo a parlare dello stile degli amanti del metallo. Come già detto, l’abbigliamento provocatorio e decisamente aggressivo era un metodo di provocazione verso una società i cui valori non erano riconosciuti dai fan della musica Metal.

Ogni tanto riproposti dalla moda, a distanza di anni, gli accessori etichettati come appartenenti allo stile Metal hanno cominciato ad essere sempre più abbandonati da tutti quelli che avevano abbracciato e sentivano come propri gli ideali metallari. Prerogativa ormai di giovanissimi e poser che spesso non conoscono nemmeno le band che sono raffigurate sulle proprie magliette, gli elementi distintivi del fenomeno Metal anni ’70 e ’80 come i capelli lunghi, abiti di pelle, toppe e accessori borchiati vengono ormai rispolverate principalmente ai concerti delle band preferite.

metallari, come vengono definiti gli amanti di questo Genere, sono persone normalissime che conducono la vita come tutti gli altri! Non sono personaggi mitici che girano costantemente vestiti di pelle e borchie, ma vivono con la musica nel cuore e un atteggiamento Metal nell’approccio alla vita.phon professionale
Hanno figli, lavorano, e escono come chiunque altro; fanno la spesa e frequentano gli stessi posti che vengono frequentati dalla maggior parte delle persone!

Per loro, i capelli sono pur sempre capelli, anche per quelli che in gioventù li portavano lunghissimi come segno di ribellione e che li scuotevano in furiosi headbang ai concerti. Hanno gli stessi problemi di un qualsiasi altro essere umano per quanto riguarda il taglio e la piega, utilizzano una propria routine di lavaggio e sono alla ricerca del miglior phon professionale per le loro esigenze.
Come ogni persona normale sono alle prese con il parrucchiere, con la cura dei capelli e se li tagliano non perdono le forze come Sansone! Dimentichiamo quindi i capelloni dei gruppi che amiamo, è facile portarli sul palco o conducendo la vita di una star, ma per le persone normali potrebbero essere abbastanza scomodi 😉 .

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *